Vuoi inserire un evento, una news, promuovere la tua attività o il tuo circolo ippico? leggi la GUIDA e scopri come si fa!
News dal mondo dell'equitazione

Published on settembre 12th, 2014 | by Fabio

0

“Incontro a cavallo” cavalca in Europa per il nuovo progettoEquitabileErasmus

Inizierà lunedì 15 settembre un’avventura internazionale a Nantes (Francia) per gli operatori di “Incontro a Cavallo” grazie al nuovo progetto Equitabile Erasmus+“L’influenza del cavallo nella nostra vita”, in cui il cavallo e l’educazione informale cammineranno di pari passo per creare un’occasione di crescita umana e professionale per i giovani e gli operatori del settore. “Incontro a cavallo” affiliata adEquitabile, incontrerà altri mondi, quali quello della Lettonia, Svezia, Francia e Portogallo. Il “confronto” sarà la parola chiave di questa esclusiva opportunità guadagnata da “Incontro a Cavallo”, è infatti la prima volta che l’Italia prende parte a un’iniziativa di questo genere. “Incontro a cavallo” opera a Milano, offre un servizio di contatto diretto con il mondo del cavallo operando nel sociale, come spiega Roberto Lambruschi, responsabile di quest’associazione e di Equitabile, intervenuto giovedì sera su radiovillagenetwork.it “grazie all’approccio equestre riusciamo a potenziare le risorse di ciascuna persona, soprattutto nel momento in cui questa sia un bambino o un adulto con disabilità. I nostri cavalli ci permettono di sviluppare delle abilità trasversali che abbattono le difficoltà e ne riducono le limitazioni.” L’occasione è dunque questo progetto europeo in cui le delegazioni dei diversi paesi europei partecipanti si ospiteranno reciprocamente per una vera e propria contaminazione di esperienze e conoscenze. Da lunedì per gli operatori di “Incontro a cavallo” inizierà l’avventura francese in cui prenderanno parte a lezioni teorico-pratiche e ludico-ricreative di carattere equestre. Si vivrà perciò la realtà del luogo, simile a quella milanese, ma differente e specifica nel target di utenza, attività proposte ed obiettivi educativi specifici che mettano in evidenza le diverse modalità di approccio pratico e pedagogico. Ecco che diventa fondamentale il confronto con altre realtà: questo nuovo progetto Equitabile Erasmus+, con contesto internazionale, diventa infatti un’opportunità di scambio tra educatori per migliorare le reciproche esperienze e fornire perciò, tramite il cavallo e lo sport equestre, il reinserimento sociale e lavorativo. Federica Scutellà


Questo articolo è stato letto 1258 volte.


Autore dell'articolo

Fabio

Ciao, sono Fabio e sono amministratore di equitazione.net



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑